News

Novità dal MISE su Industria 4.0

Importanti novità comunicate dal Ministero dello Sviluppo Economico:

1. Nuovo visto per investitori.

Dal 14 dicembre è attivo un nuovo strumento per l’attrazione degli investimenti esteri: i cittadini non europei che intendono investire in asset strategici del nostro Paese possono richiedere un Visto per investitori (manuale operativo del programma – slide di presentazione) attraverso la piattaforma Investor Visa for Italy. Tra le altre opzioni, l’investimento può essere effettuato nel capitale di rischio di imprese attive e operanti in Italia (soglia minima 1 mln di euro) o di startup innovative (in questo caso, la soglia minima scende a 500mila euro).

Si ricorda, inoltre, la possibilità di compilare il profilo della propria startup o PMI innovativa sulla vetrina #ItalyFrontiers . Tra le altre funzioni, la piattaforma rappresenterà la principale risorsa informativa a disposizione di quanti sono interessati ad investire in startup innovative per ottenere il nuovo visto per investitori.

2. Proroga super-, iper-ammortamento e Sabatini, e altri strumenti Industria 4.0.

La Legge di Bilancio 2018 ha disposto il rifinanziamento, con alcune modifiche, di  importanti agevolazioni fiscali a beneficio delle imprese che investono in beni strumentali. Si tratta di:

Super-ammortamento: per gli acquisti di macchinari effettuati dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018 si applica un super-ammortamento al 30% (anziché al 40% come per il 2017), a condizione che entro il 31 dicembre 2018 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e almeno il 20% del costo di acquisizione sia stato pagato. Sono esclusi gli acquisti che beneficiano del super-ammortamento previsto dalla Legge di Bilancio 2017 o che hanno ad oggetto veicoli e mezzi di trasporto;

Iper-ammortamento: viene esteso l’iper-ammortamento del 150% per gli investimenti in beni immateriali strumentali. Viene introdotta, inoltre, una “clausola di salvaguardia” per cui se un bene soggetto a iper-ammortamento viene ceduto prima del termine del periodo dell’agevolazione, il beneficio fiscale può essere mantenuto purché si acquisti un nuovo bene con caratteristiche analoghe o superiori;

Sabatini ter: la misura, che accorda un contributo in conto interesse sui finanziamenti riguardanti l’acquisto di beni strumentali, è prorogata fino a esaurimento delle risorse (precedentemente il termine era fissato al 31 dicembre 2018), e  vengono stanziati ulteriori 330 milioni di euro per i contributi a favore delle PMI.

Si ricordano anche le altre misure previste dal piano Industria 4.0 (ora Impresa 4.0), in particolare il Credito d’Imposta in R&S 2015-2020, in vigore anche nel 2018.

3. Voucher digitalizzazione.

Destinato all’acquisto di hardware, software e servizi specialistici per digitalizzare i processi aziendali e favorire l’ammodernamento tecnologico, dal 30 gennaio sarà possibile fare domanda (scheda informativa; FAQ). Ogni impresa può beneficiare di un unico voucher fino a 10mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili. Le risorse disponibili sono pari a 100 milioni di euro. Nell’ambito della dotazione finanziaria complessiva è prevista una riserva destinata alle imprese che hanno conseguito il rating di legalità.

4Pubblicazione Relazione Annuale sulle policy per le startup e le PMI innovative.

Il 19 dicembre 2017 è stata pubblicata la Relazione Annuale del Ministro al Parlamento, il più esteso e approfondito strumento di monitoraggio dei risultati prodotti dalla strategia nazionale per favorire le imprese innovative (testo completo – 20 dati chiave).

È disponibile, inoltre, il 3° rapporto trimestrale 2017 sull’accesso di startup e PMI innovative al Fondo di Garanzia per le PMI (testo; infografica), strumento che continua a far registrare un trend di crescita costante.

Per qualsiasi dubbio o necessità di chiarimento sulla policy a sostegno delle startup e delle PMI innovative, l’indirizzo email di riferimento è startup@mise.gov.it.

Lo studio è a disposizione per ogni chiarimento o approfondimento.

(Fonte: Ministero dello Sviluppo Economico – Direzione Generale per la Politica Industriale, la Competitività e le PMI  Fonte)

Leave a Reply